• Home
  • Tutela dei minori online, al via gli Stati Generali con Telecom Italia
Giu26

Tutela dei minori online, al via gli Stati Generali con Telecom Italia

Categories // Progetti realizzati

Siamo presenti oggi al via da Telecom Italia, per discutere della tutela dei più giovani utenti della Rete e per arginare fenomeni quali la pedopornografia online. Ci saranno anche Cino Tortorella e Umberto Rapetto.

Si svolgerà questa mattina alle 10 presso la Sala Stampa di Telecom Italia a Roma in Corso Vittorio Emanuele II, la conferenza di apertura degli Stati generali della tutela dei minori online. L'iniziativa fa parte di un progetto  per discutere del problema della sicurezza dei giovani e giovanissimi sulla rete  e dei rischi connessi alle nuove tecnologie e soprattutto al mondo dei social network, ormai canale di accesso principale dei ragazzi al web. Il progetto ha l'obiettivo di avviare una discussione seria che ricopra varie discipline del sapere per arrivare a trovare gli strumenti più adatti a tutelare i piccoli che si muovono sul web soprattutto contrastando fenomeni purtroppo sempre vivi quali  la pedopornografia online.

Presenti anche Cino Tortorella e Umberto Rapetto - L'iniziativa odierna che apre i lavori degli Stati generali della tutela dei minori online non sarà aperta al pubblico ma avrà numerosi partecipanti ed interventi tra cui quello di Cino Tortorella, il conduttore e autore televisivo che ha inventato e impersonato il Mago Zurlì e simbolo del dialogo grandi-piccini. All'evento parteciperà anche l'Associazione Children Protection World Onlus ed altri esperti di associazioni, del mondo universitario e del mondo istituzionale tra cui anche Umberto Rapetto l'ex ufficiale della Guardia di finanza attivo da sempre nel contrasto ai reati online ed ora responsabile delle iniziative e progetti speciali di Telecom.

 

01
14
24
23
22
21
20
19
18
17
16
15
13
02
12
11
10
09
08
07
06
05
04
03
25

© Children Protection
World Onlus

via Capecelatro n. 53\4
20148 Milano
C.F.97651690154

Contattaci
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits: WAHE hypermedia