• Home
  • Chi siamo
  • La storia

La nostra storia


L'iniziativa di fondare l'Associazione Children Protection World, operante nel sociale, nasce nel 2008, in occasione di una manifestazione durante la quale venivano raccolti fondi e beni di prima necessità per bambini in grave difficoltà economica e sociale.

Ci siamo conosciuti in questa occasione, ed abbiamo stretto una profonda amicizia, che piano piano ci ha reso sempre più sensibili nei confronti delle gravi problematiche che stavano vivendo i bambini e le loro famiglie.

Nel corso del tempo ci siamo accorti che potevamo fare qualcosa anche noi date le nostre esperienze e conoscenze personali, così abbiamo deciso, con le moderne tecnologie a disposizione, di iniziare ad aprire un piccolo blog dove dare supporto informativo in merito alle tematiche di: pedofilia, pedopornografia, violenze e soprusi sui bambini, disabili e sulle donne.

Nei primi mesi è stato un duro lavoro, ma poi pian piano siamo arrivati a toccare tematiche ben più delicate e i nostri sforzi hanno cominciato ad avere un ritorno di consensi su quello che scrivevamo.

Data l'idea iniziale di dare un supporto logistico, pratico e giuridico abbiamo, di comune accordo, deciso di mettere in pratica tutto quello che ci eravamo prefissi, con l'intenzione di fondare un'Associazione con l'obiettivo di poter realizzare il nostro sogno creando una vera e propria Onlus, al fine di essere legalmente riconosciuti ed abilitati a svolgere il nostro operato per far fronte al nostro impegno già preso nel rispetto e nella tutela dei diritti dell'infanzia, delle disabilità e delle diversità sociali.

Nasce così il nome Children Protection World ovvero "Protezione mondiale dei bambini", che si prefiggerà lo scopo di proteggere e rappresentare qualsiasi tipo di minoranza ed emarginazione nei confronti dei soggetti più deboli.

Volontariato salute

5 x mille

© Children Protection
World Onlus

via Capecelatro n. 53\4
20148 Milano
C.F.97651690154

Contatti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits: WAHE hypermedia